1979: La Fondazione dell'Emofilia compie 10 anni nell'anno del bambino

1979È l'anno del bambino indetto da UNICEF e insieme il 10° anniversario della Fondazione dell'Emofilia. Il giornale si occupa in modo massiccio di questi argomenti.
Si inizia con una nuova tiratura di 4500 copie, ma questo non fa perdere l'equilibrio né quelli che sono sempre stati gli obiettivi del giornale, ribaditi nel fondo di gennaio di Vincenzo Russo Serdoz che dice:

Come l'anno 1979 sarà da parte dell'UNICEF, dedicato al bambino, noi, nella linea che seguiamo da sempre, prenderemo l'impegno di dedicarlo ai problemi sociale e medici; troppa ignoranza vi è, non solo da parte nostra, ma purtroppo da parte di troppi medici e questo è imperdonabile. Noi non vogliamo prevaricare, ma sia ben chiaro, a tutte lettere, non vogliamo essere prevaricati. Non siamo un'associazione benefica, ma un'associazione che lotta per dare una coscienza e una conoscenza ai suoi assistiti; una linea che risponderà ad un traguardo che non si deve discutere: parità.

 

Come parentesi a questo importantissimo anno, non ci si dimentichi che EX ha dato largo spazio alla pubblicazione dei temi partecipanti al Premio Immuno 1978-79 su Il trattamento a domicilio nei suoi riflessi psicologici e sociali.
Si assiste inoltre al sorgere di nuove associazioni come gli Emofilici di Bologna e i Microcitemici di Messina, a testimonianza del grande fermento e della necessità di conoscersi da nord al sud.